Logistics automation: the end of the traditional warehouse?

Automazione logistica: la fine del magazzino tradizionale?

No alla standardizzazione, sì alla personalizzazione!
by 28/12/2021
Post contents

Per i produttori, è arrivato il momento dell’automazione. Ma l’aggiunta di qualche macchina ai magazzini non garantisce il successo.

Di fronte alla crescita dell’e-commerce, il settore logistico deve adattarsi: la flessibilità è diventata una priorità. Molte aziende, startup o grandi gruppi, hanno investito in nuove tecnologie per soddisfare questa domanda, e tutti si sono chiesti: come automatizzare i magazzini in modo efficiente? Come essere sicuri di affidarsi alle strutture giuste? I vincoli di ROI (Return on Investment [recupero dell’investimento]) o scadenze a breve termine spesso richiedono un progetto su misura.


Desiderate adattare le vostre soluzioni di stoccaggio e tracciamento degli ordini alla vostra attività?

Contattate i nostri team di esperti per trovare insieme una soluzione

 

Perché l’automazione è necessaria per e-commerce e produttori

Da un punto di vista esterno, i magazzini non sono cambiati molto negli ultimi anni. Ma dall’interno, il quadro è ben diverso: hanno continuato a evolversi. Per soddisfare nuove esigenze in termini di flessibilità, sono stati modernizzati e automatizzati. Se pallet, scaffalature e carrelli elevatori hanno ancora il loro posto e conservano un certo valore, questi sistemi tradizionali sono ora affiancati a sensori connessi, intelligenza artificiale e robot.

La forte crescita dell’e-commerce ha ampiamente influenzato questa tendenza. Solo nel primo trimestre del 2021, le vendite online hanno raggiunto 876 miliardi di dollari in tutto il mondo, con un aumento del 38% rispetto all’anno precedente.

In alcuni Paesi come la Francia, quasi un bene tangibile su sei viene ora acquistato online e la tendenza non sembra rallentare. Nel Regno Unito, in Giappone e negli Stati Uniti, gli studi dimostrano che un numero crescente di consumatori preferisce lo shopping online, anche per i beni alimentari.

Il risultato è che a volte i responsabili di magazzino devono sviluppare nuove soluzioni e rivedere completamente la loro organizzazione in 7-12 mesi... o anche in meno di 3 mesi, in circostanze eccezionali.

Anche in un contesto industriale, si fa strada la necessità di controllare meglio i flussi di lavoro logistici. Altri obiettivi includono la riduzione del numero di errori, un migliore controllo dell’inventario o semplicemente l’aumento della produttività.

L’automazione è una delle soluzioni preferite per soddisfare queste nuove esigenze. Ed è ancora più popolare, in quanto aiuta le aziende produttrici ad aumentare la produttività, a rispondere ai problemi legati alle risorse umane, come la difficoltà di reclutamento, o a ridurre il carico per i dipendenti attraverso un supporto nelle attività più ripetitive o difficili come il confezionamento delle merci. Di fronte ad una massiccia crescita degli ordini, aiuta, inoltre, a ottimizzare e limitare i volumi di stoccaggio.

 

Che cos’è l’automazione di magazzino?

L’automazione del magazzino copre un’ampia gamma di applicazioni, dall’elaborazione velocizzata degli ordini, al trasporto e stoccaggio, che vedono aumentare la propria capacità, fino alla spedizione delle merci., Coinvolge, inootre, anche le postazioni di lavoro, migliorandone sicurezza o ergonomia.

Le aziende del settore hanno compreso bene questo concetto: startup e grandi gruppi hanno investito in ricerca e nuove tecnologie. Le nuove soluzioni sono in costante evoluzione (robot, nastri trasportatori, software di gestione del magazzino, ecc.).

La gestione dei dati è tra le soluzioni IT più diffuse. I dati, acquisiti in tempo reale mediante sensori installati lungo tutta la supply chain, consentono ai produttori di essere particolarmente reattivi. Combinati ai sistemi di intelligenza artificiale, diventano ancora più utili: gli algoritmi vengono utilizzati quotidianamente per garantire una migliore gestione del magazzino e delle sue variabili.

Una previsione dell’inventario del magazzino poco accurata può avere gravi conseguenze. Nel breve termine, influisce sul reddito dell’azienda, ma nel lungo termine indebolisce anche il legame di fiducia instaurato con i consumatori. Grazie alle nuove tecnologie, è possibile anticipare al meglio i picchi degli ordini, ad esempio in prossimità dei principali eventi commerciali (Black Friday, festività natalizie, ecc.). Eventuali anomalie vengono identificate e corrette più rapidamente.

Per quanto riguarda l’uso dei robot, sono emerse anche numerose invenzioni degne di nota. Tra queste vi sono gli AMR (Autonomous Mobile Robot [robot autonomi mobili]) e gli AIV (Autonomous Intelligent Vehicle [veicoli intelligenti autonomi]).Il mercato degli AMR è in forte espansione: secondo un rapporto pubblicato da Allied Market Research, potrebbe crescere da 5,21 miliardi di dollari nel 2019 a 13,52 miliardi di dollari nel 2027.

"I robot autonomi mobili offrono vantaggi specifici, consentendo, ad esempio, procedure di impiego rapide. Allo stesso tempo, i sistemi da implementare sono più complessi e richiedono molti anni per lo studio e l’installazione. Per la logistica conto terzi, a volte, il progetto è troppo complicato per essere realizzato entro le scadenze richieste dai clienti. È necessario trovare il giusto mix, utilizzando le soluzioni disponibili in base alle specificità di ognuno."

spiega Antoine Pretin, Direttore del Dipartimento Engineering per il gruppo GEODIS

 

Su misura per ogni cliente, per un’automazione di successo

Una buona automazione è soprattutto un’automazione su misura, che si adatta alle esigenze specifiche, al settore e alle finanze di ciascun cliente. Il tempo di configurazione, ma anche il tipo di macchine o lo spazio necessario per installarle varia in base a questi criteri.

Nel settore dell’e-commerce, le scadenze si stanno accorciando: il tempo di configurazione è inferiore a un anno e i progetti hanno un ROI rapido. I dispositivi devono essere adattati ai flussi di lavoro, che possono essere variabili e molto sostenuti in determinati periodi dell’anno.

Nell’industria, i lead time possono arrivare fino a 10 anni. Le macchine saranno più complesse: gru per l’impilaggio di pallet, mini carichi, ecc.

Man on a logistic warehouse reachtruck

 

Oltre a quanto già affermato in precedenza, l’automazione su misura rende anche possibile rispondere a specifiche sfide nell’ambito delle risorse umane. In alcune aziende, è difficile assumere personale sufficiente, o assicurarsi che tutti abbiano una postazione di lavoro adatta o spazio sufficiente per muoversi o parcheggiare. Anche se gli esseri umani rimangono essenziali nei magazzini, alcune modifiche tecniche possono aiutare a mitigare questi effetti.

Inoltre, vi sono aspetti di responsabilità sociale aziendale che non vanno trascurati: un approccio personalizzato garantisce anche, ad esempio, un’ottimizzazione dei volumi di imballaggio o della velocità di riempimento degli automezzi.

"Progettiamo un nuovo sistema ogni mese: non è facile districarsi nel settore logistico", spiega Antoine Pretin.

Per Antoine Pretin, responsabile dello sviluppo dell’offerta di meccanizzazione per i clienti GEODIS, l’integrazione di nuove tecnologie e robot in magazzino deve essere mirata e supervisionata.

In GEODIS, supportiamo i nostri clienti dalla definizione delle esigenze fino all’implementazione delle soluzioni adeguate. Abbiamo una grande fiducia nelle soluzioni su misura: anche una volta completato il progetto, dobbiamo essere in grado di adattarlo se e quando le esigenze cambiano. I nostri clienti non seguono un’evoluzione piatta di10 anni ed il sistema deve essere in grado di adattarsi in ogni momento", continua lo specialista.

Queste conclusioni non comportano necessariamente la fine del magazzino tradizionale, che in genere è scarsamente automatizzato, al contrario: quando il progetto del cliente deve essere configurato in pochi mesi, il magazzino tradizionale con scaffalature, pallet e un buon team sarà più efficace nel rispondere a picchi improvvisi della domanda, che non possono aspettare l’implementazione di soluzioni più complesse.

Diventa ovvio che la logistica non è così standardizzata come dieci o quindici anni fa. Ora è il momento dell’adattabilità, che richiede innanzitutto la definizione del giusto grado di automazione. Per raggiungere gli obiettivi della vostra azienda in termini di finanza e ROI, è meglio non buttarsi a capofitto nella modernizzazione dei magazzini, ma rivolgersi a un’azienda esperta con competenza nel settore...


Avete un progetto per adattare il vostro magazzino logistico? Possiamo studiare insieme le vostre esigenze e definire una soluzione su misura.

Contattate i nostri team di esperti per trovare insieme una soluzione

 

662 views
Order
3
Author