Road truck supply chain economic pilar

Supply Chain: repentini cambiamenti per uno dei fulcri dell’economia

Leggete l'intervista esclusiva ad un professore e ricercatore di Mines-ParisTech - PSL.
by Eric Ballot 28/12/2021
Riepilogo

Come dovremmo considerare il contributo della supply chain all'economia moderna?

"La supply chain è il motore silenzioso che alimenta l'economia moderna e sta crescendo in dimensioni e importanza. La quantità di beni che ci vengono consegnati sta aumentando significativamente grazie all' e-commerce, che sta anche portando questi prodotti più vicini a noi.

Stiamo passando da un sistema di distribuzione di massa ad una frammentazione dei flussi in cui si moltiplicano le consegne e le operazioni logistiche. Questo fenomeno è in corso già da un po' di tempo.

Nel 1998il peso medio delle spedizioni in Francia era di 160 kg; nel 2004 si era ridotto a 30 kg e la tendenza è proseguita fino a raggiungere circa 4-5 kg oggi."

 

Quali sono le implicazioni per l'industria?

"Più spedizioni significano più camion e furgoni sulla strada, con relativi effetti collaterali su traffico e sostenibilità.

Queste considerazioni - maggiore domanda, impatti ambientali, restrizioni cittadine - stanno influenzando il cambiamento del network della supply chain e nell’industria in generale. Per affrontare queste sfide, le aziende di logistica dovranno evolvere e diventare agili, reattive e innovative.

L'IT giocherà un ruolo cruciale nel fornire gli strumenti e le piattaforme che consentano ad aziende diverse di combinare e mescolare le competenze (in un cosiddetto “mix and match”) in modo tale da soddisfare le richieste di un mercato più dinamico ed efficiente - e le aspettative degli stakeholder"

 

Potrebbe fare un esempio del tipo di cambiamenti necessari?

"Dobbiamo trovare nuovi modi di consolidare i flussi per attenuare gli impatti sull'ambiente della frammentazione delle consegne al singolo consumatore.

Trasportare grandi spedizioni via mare o treno è infinitamente più efficiente e sostenibile che trasportare un ordine da 4-5 kg di merce per un individuo con un veicolo da 1 tonnellata."

 

Quali sono alcune delle lezioni della pandemia? 

"Anche se abbiamo smesso di viaggiare come persone, non è possibile arrestare il movimento delle merci.

La crisi ha evidenziato la resilienza della supply chain nell’affrontare le difficoltà ma ad un prezzo elevato.

Ha anche aumentato la consapevolezza della nostra interdipendenza globale e delle nostre vulnerabilità, come abbiamo visto con la carenza iniziale di mascherine e medicine. A livello nazionale, l'importanza strategica della supply chain è diventata un punto fermo, così come la necessità di aumentarne la solidità e sostenibilità. È chiaro che il settore continuerà a subire cambiamenti rapidi e marcati".


Questa intervista ha sollevato alcuni interrogativi sul ruolo determinante della supply chain per la vostra azienda oggi?

Chiedete ad uno dei nostri esperti di supply chain qui

 

Se siete interessati ad altre testimonianze ed interviste su quale potrà essere il futuro sostenibile secondo uno dei principali attori nella logistica e supply chain, leggete il nostro Report CSR 2020 qui:

CSR report

 

13 views