Performance 1st semester
Performance 1st semester
Mon 02/08/2021 - 10:45

Performance record per GEODIS nel primo semestre 2021

o Nel primo semestre 2021, GEODIS ha realizzato un fatturato di 4.865 milioni di euro, + 21% rispetto al 2020 a tassi di cambio e perimetro di consolidamento costanti, grazie ad un'attività sostenuta realizzata da tutte le line of business e regioni del Gruppo.
o L’EBITDA è stato pari a 458 milioni di euro, in rialzo di oltre il 60%.
o Il flusso di cassa operativo ha permesso al Gruppo di finanziare le acquisizioni, riducendo contemporaneamente l'indebitamento finanziario netto rispetto a Giugno 2020 (-123 milioni di euro).
o GEODIS è quindi in linea con il suo piano strategico Ambition 2023, dimostrando la validità delle scelte strategiche effettuate negli ultimi anni.

"In un contesto economico ancora incerto, GEODIS ha confermato la propria abilità nel generare una crescita redditizia, con aumento di fatturato o del 21% ed EBITDA del 60%. Questi solidi risultati supportano la nostra capacità di investire nello sviluppo e, al contempo, la transizione ecologica di tutte le nostre attività. La nostra buona performance ci ha consentito di rafforzare la trasformazione digitale dell'azienda e di autofinanziare la nostra ultima acquisizione, PEKAES, una rete di distribuzione leader in Polonia, un paese strategico per GEODIS. Tali ottimi rendimenti sono in linea con il piano strategico "Ambition 2023", che mira ad uno sviluppo del Gruppo almeno pari a quello del mercato logistico globale nel periodo, e ad accelerare la conversione di tale crescita in guadagno", spiega Marie-Christine Lombard, Presidente del Consiglio di Amministrazione di GEODIS.

Crescita trainata dall'e-commerce negli Stati Uniti e in Europa

La quota delle attività di e-commerce ha continuato ad aumentare, registrando un incremento a due cifre, e ora rappresenta oltre 2 degli 8,4 miliardi di euro di fatturato dell'azienda. La crisi sanitaria ha amplificato una tendenza che ora sembra essere sostenibile ed impatta principalmente due line of business dell'azienda:

  • Last-mile delivery (Distribution & Express), con il 23% di consegne giornaliere oggi destinate ai privati contro il 15% nel 2019.
  • Contract Logistics, con un aumento delle operazioni di gestione dello stock e di preparazione degli ordini sia per conto dei marketplace globali sia per molte aziende che hanno sviluppato un proprio sito di commercio online.

A fronte a questo incremento dell'e-commerce, GEODIS ha sviluppato 3 nuovi prodotti per servire al meglio i propri clienti:

  • GEODIS eLogistics: un'offerta logistica end-to-end, il cui obiettivo è quello di supportare i brand ad offrire con un servizio online la stessa customer experience fruibile in negozio. Per fare questo, GEODIS sfrutta sia la propria rete globale di hub logistici e servizi di trasporto, sia la sua nuova piattaforma digitale che consente la visibilità in tempo reale di tutto l'inventario disponibile nei negozi, nei magazzini o in transito ovunque nel mondo.
  • GEODIS MyParcel: un servizio di consegna intercontinentale diretto al cliente finale che garantisce la consegna in 4-6 giorni, a un prezzo conveniente rispetto alla consegna espressa, dagli Stati Uniti verso 27 Paesi europei ed il Canada.  
  • GEODIS Zipline: un'applicazione mobile sviluppata negli Stati Uniti, che permette ai privati, selezionati attraverso un processo rigoroso, di effettuare un servizio di consegna urbana in funzione del loro tragitto giornaliero o di effettuare più consegne durante la giornata.


Forte espansione del trasporto intercontinentale aereo, marittimo e ferroviario

Nonostante l'estrema tensione del mercato dei trasporti marittimi e aerei, GEODIS è stata in grado di soddisfare la domanda dei propri clienti assicurandosi capacità di trasporto e completando la propria offerta:

  • Chartering di due navi tra l'Asia e l'Europa per ridurre la difficoltà dei clienti nel reperimento di spazi dai vettori regolari a una tariffa competitiva. Altri noleggi saranno pianificati per il 3° e 4° trimestre del 2021.
  • Una nuova offerta di trasporto aereo, GEODIS AirDirect, con una rotta tra Shanghai e Guadalajara che costituisce il solo accesso diretto al Messico dal Nord e dal Centro della Cina. Unico sul mercato, questo servizio charter esiste già tra Europa, Cina e Stati Uniti.


Una rinnovata fiducia dei clienti

L'agilità e la reattività di GEODIS durante la crisi sanitaria sono state valutate positivamente dai clienti. Secondo il sondaggio Ipsos, lanciato nel primo semestre del 2021, l'89% dei clienti si dichiara soddisfatto dei servizi e delle soluzioni offerte da GEODIS.
(Misurazione della soddisfazione dei clienti da parte di Ipsos, condotta nella prima metà del 2021).


Acquisizioni per rafforzare le attività di GEODIS in aree e mercati strategici

  • Il completamento dell'acquisizione di PEKAES, una delle principali reti di trasporto LTL (Less-than-TruckLoad) e FTL (Full-TruckLoad) in Polonia: questa acquisizione permette a GEODIS di rafforzare il proprio presidio questo Paese, che è una delle più importanti piattaforme logistiche europee.
  • L'acquisizione di CondiServices, società situata nel nord della Francia, completa la nostra offerta e-commerce, in particolare nella gestione dei resi.  
  • L'acquisizione di Velocity Freight Transport, Inc. negli Stati Uniti amplia l'offerta di trasporto di GEODIS in Nord America.
  • La firma, all'inizio di luglio, di un accordo per acquisire GANDON Transports, leader nel trasporto di prodotti farmaceutici a temperatura controllata in Francia, ha l'obiettivo di continuare lo sviluppo di GEODIS nel mercato sanitario.


La lotta al cambiamento climatico, una priorità

La crisi sanitaria non ha rallentato gli investimenti di GEODIS in campo ambientale: la nostra ambizione è di ridurre entro il 2030 le emissioni di CO2 del 30% rispetto al 2017 attraverso:

  • Acquisto di 200 veicoli LNG alimentati a biogas per consegne urbane in Francia, con l'obiettivo di consegnare in maniera decarbonizzata in 37 grandi città francesi entro il 2023. La decarbonizzazione del trasporto merci comporterà necessariamente l'adeguamento delle flotte in chiave «green».
  • Il lancio di un programma di compensazione del carbonio a livello mondiale. 

Il Gruppo ha ottenuto un rating A- dal CDP. Solo il 14% delle 5.800 aziende valutate dal CDP in tutto il mondo nel 2020 ha ricevuto un rating equivalente o superiore. Questo risultato premia l'approccio di GEODIS nell’integrazione dei propri fornitori nelle azioni volte a ridurre le emissioni di CO2, oltre a fare pressioni a livello dell’Unione Europea per definire e imporre standard di CO2 più severi per i veicoli.

 

Leggi l'articolo

Share it

Blog

Serve aiuto?

Resta aggiornato